Sensori per etichette trasparenti - Breve storia della tecnologia

Sensori di etichette trasparenti ha colpito il mercato nel 1995 in risposta alla domanda del settore per un sensore di etichette che funzionava con etichette trasparenti (che era diventato di gran moda negli anni '1980) e che non richiedeva segni di occhi.

LRD2100 di Lion Precision è stato il primo sensore per etichette trasparenti introdotto nel settore dell'imballaggio. Era una sensore capacitivo differenziale e il primo sensore capacitivo del settore per il rilevamento chiaro delle etichette. Poiché si trattava di una nuova tecnologia, il prezzo era molto più elevato rispetto alle soluzioni ottiche esistenti che non erano in grado di rilevare etichette trasparenti, ma l'industria dell'imballaggio ha rapidamente adottato la nuova soluzione di sensori per etichette trasparenti.

Il prezzo scese presto con l'aumento delle quantità di produzione e la rivoluzione del sensore di etichette chiare era in atto.

I sensori capacitivi differenziali non sono in grado di rilevare in modo affidabile etichette con materiali inchiostri metallici o ad alto tenore di carbonio. Per creare un sensore di etichette trasparente senza questa limitazione, Lion Precision ha sviluppato LRD6110 sensore capacitivo single-ended. Questa nuova tecnologia rileva quasi tutti i tipi e materiali di etichette. Presenta inoltre un indicatore di impostazione più dettagliato per aiutare l'operatore a regolare il sensore.

L'unico tipo di etichetta che presentava un problema erano le solide etichette metalliche / lamina. Le etichette non richiedono un sensore di etichette chiaro, ma l'obiettivo finale è quello di creare un sensore in grado di rilevare qualsiasi tipo di etichetta per evitare la necessità di cambiare i sensori di etichette. In risposta a tale obiettivo, Lion Precision ha progettato l'LRD8200 sensore per etichette chiare ad ultrasuoni. La tecnologia ad ultrasuoni non è influenzata dai materiali metallici nelle etichette ed è in grado di rilevare tutti i tipi di materiale. Tuttavia, la tecnologia ad ultrasuoni è influenzata da altri fattori come la stratificazione e quei nastri insoliti che risuonano appena alle frequenze ultrasoniche che li rendono molto difficili da rilevare.

La ricerca continua per l'ultimo sensore di etichette chiare che può davvero fare QUALSIASI etichetta. Questa tecnologia non è ancora stata sviluppata, ma l'industria dell'imballaggio è sicuramente molto meglio di prima della chiara rivoluzione del sensore di etichette.